Prima di tutto, grazie per aver portato le tue conoscenze e la tua esperienza su Digitazon. Per chi non ti conosce, ci racconti come sei diventata freelance?

Sono io che ringrazio voi per l’opportunità che date alle persone che svolgono il mio lavoro. Sono Valentina Saccà e sono laureata in Graphic Design – Comunicazione d’Impresa. Da piccola sono sempre stata immersa in questo mondo d’arte, grazie alla figura di fotografo esercitata da mio padre. Fin da subito, dopo aver concluso gli studi, ho sentito la necessità di poter condividere ciò che avevo appreso, con i potenziali nuovi clienti. Quindi ho iniziato a creare le mie pagine social, Valentina Saccà – Graphic Designer su Facebook e lavalegraphicdesigner su Instagram, in modo tale da poter condividere, con più persone possibili, ciò che amo fare. 

Come freelance, è essenziale gestire i clienti e i progetti nel modo più professionale possibile. Quali suggerimenti e consigli hai per chi ha intrapreso questo genere di carriera?

Ciò che mi sento di consigliare, a chi ha intrapreso la mia stessa carriera, è di non trattare mai il cliente come tale e basta, ma vederlo come un’opportunità di crescita professionale e di crescita personale. Il costo finale, per me, non è mai priorità. Il mio obiettivo è quello di far avere al cliente un salto di qualità, di rendere la sua comunicazione più professionale possibile. 

Sapersi differenziare è un elemento molto importante per rendere il tuo servizio più attraente e per trovare nuovi clienti. Come ti differenzi dai tuoi concorrenti? Qual è il valore aggiunto che ti rende unica?

Sapersi differenziare, oggi, oltre ad essere molto importante è anche molto difficile, perchè purtroppo, a volte, si crede sia un lavoro abbastanza semplice. Io, nel mio piccolo, cerco sempre di essere più seria e professionale possibile. Ciò che mi differenzia dagli altri, credo sia il metterci del “mio” in ogni progetto. Non riesco a consegnarlo senza esprimere le mie emozioni, senza inserire “quel tocco in più” che ti fa dire, sarà una progetto curato da Valentina. Un’altro elemento fondamentale per me è la costanza. Non smetto mai, ogni giorno, di pubblicizzare la mia attività ed i miei elaborati grafici. Ogni giorno spingo il potenziale cliente ad innamorarsi della mia arte. Amo differenziarmi per la particolarità degli elaborati grafici e farò in modo di continuare su questa linea.

Parliamo di creatività. Dove trovi ispirazione e qual è il tuo tipico processo creativo?

Trovo tantissima ispirazione all’interno della musica, motivo per il quale curo tantissimo i progetti grafici di artisti musicali. Il mio processo creativo, infatti, richiede sempre l’ascolto del brano, perché mi permette di poterne percepire le prime impressioni, cerco di estrapolare le emozioni che l’artista vorrebbe trasmettere ed io cerco di trasformarle in copertina. Per questo motivo, la copertina finale che si può notare, anche se semplice e fatta di pochi elementi, richiede uno studio ed una dedizione dietro. Alla fine cerco sempre di capire se è necessario aggiungere qualcosa o addirittura togliere qualcosa, perché per me, il progetto è concluso, quando non sento più il bisogno di aggiungere o eliminare qualche elemento.

Ora che fai parte di Digitazon, ci dici cosa ti piace del nostro marketplace e quali sono secondo te le “regole d’oro” per sfruttare al meglio la piattaforma?

Ho trovato la vostra piattaforma molto utile fin dalla prima navigazione, per il semplice fatto che ti da la possibilità di poter esporre il progetto grafico ai potenziali clienti e ti da la possibilità di poter spiegare di che tipo di prodotto si tratta, in modo chiaro e lineare. La regola d’oro per sfruttare al meglio la piattaforma è quella di utilizzare e pubblicizzare al massimo questa piattaforma, sfruttare le opportunità che ti da per poterti far conoscere, come questa bellissima esperienza, e continuare ad aggiornare con contenuti particolari e soprattutto in grado di poterti rendere utile per i potenziali clienti.