Tra le ragioni per cui molti scelgono di diventare freelance c’è anche quella di avere un miglior equilibrio lavoro-vita privata, grazie alla maggiore flessibilità di orari.

Ma la realtà è che, anche se lo fai in pigiama e dal divano, è pur sempre lavoro, e come tale è accompagnato dallo stress di gestire il lato business, la propria vita privata e allo stesso tempo prendersi cura di sé stessi.

Lavorare da casa non significa non avere il diritto di occuparsi del proprio benessere. Io sono una scrittrice freelance e ho dovuto imparare a mie spese che concentrarmi totalmente su lavoro, casa e famiglia, dimenticandomi di me stessa, non ha affatto migliorato la mia produttività ed efficienza. Sto ancora imparando a capire quando ho bisogno di prendermi del tempo per me, ma ritagliare dei momenti per stare tranquilla non è poi così facile. 

Oggi, sempre più persone scelgono di lavorare da remoto, oppure, causa Covid-19, sono effettivamente state obbligate. Per prepararti a questo cambiamento, voglio che tu sappia che “self- care” non vuol dire soltanto andare due volte all’anno alle terme, è una cosa molto importante di cui hai bisogno.

Ma che cosa significa esattamente “self- care”?

“Self- care” in italiano vuol dire “cura di sé” e significa impegnarsi in attività che riducono lo stress e promuovono il benessere generale. Ovviamente è assolutamente personale quale attività ti faccia stare meglio: dipende dalle tue esigenze. Ad esempio, alcune persone hanno bisogno di rilassarsi in un ambiente tranquillo, mentre altre preferiscono attività più dinamiche come correre o allenarsi. A volte, potresti essere così concentrato sul tuo lavoro da non essere nemmeno sicuro di come prenderti cura di te stesso.

Perché gli scrittori freelance hanno bisogno di prendersi cura di sé stessi?

Innanzitutto, self-care è una necessità, non un lusso. Poi, come scrittore freelance, il lato creativo del tuo cervello ha bisogno di pause. Più ti sforzi di produrre contenuti senza fare una pausa, più diventa difficile e la qualità del tuo lavoro ne risentirà.

Come scrittore freelance, ti sembrerà sempre che in una giornata non ci siano abbastanza ore per fare tutto. Ma in ogni caso, è necessario stare bene per scrivere bene. Per aiutarti, ecco 8 consigli di benessere per scrittori freelance:

Segui una routine mattutina

Il modo in cui inizi la mattinata spesso determina il tuo mood per tutta la giornata. Non è vero che bisogna per forza alzarsi prestissimo per trascorrere una giornata produttiva, l’importante è cercare di ottenere il massimo dalla propria routine mattutina. Quando inizi la giornata con il piede giusto, crei un senso di ottimismo verso ciò che dovrai fare.

Che cosa voglia dire esattamente iniziare con il piede giusto dipende da persona a persona. Alcuni potrebbero aver bisogno di svegliarsi presto e godersi una tazza di caffè in solitudine, altri magari preferiscono dormire il più possibile, per alzarsi carichissimi e dare uno slancio alla loro giornata. 

In ogni caso, indipendentemente da come sceglierai di gestire la tua mattina, scoprirai che una routine che ti permetta di concentrarti e aumentare la produttività renderà molto più facile trovare del tempo per la tua self-care.

Stabilisci un orario di lavoro

Essere uno scrittore freelance e lavorare da casa è un sogno che si realizza: finalmente la libertà di decidere i tuoi orari di lavoro. L’unica regola da rispettare ad ogni costo è consegnare i progetti in tempo. Il problema in questa situazione è quando ti prendi troppa libertà e non stabilisci un orario di lavoro preciso: rischi di trovarti sommerso di impegni che non riesci a completare. Per trovare il tempo per prenderti cura di te, devi impostare un orario di lavoro

Proprio come faresti se fossi in ufficio, devi stabilire quando inizi a lavorare e quando finisci. Una volta che avrai impostato un orario preciso, sarà più facile organizzare tutto il resto della tua vita in modo da avere anche il tempo di concentrarti sul tuo benessere.

L’importante è rispettare gli orari, essere sempre precisi è il segreto per avere il tempo di prendersi cura di se stessi.

Fai prima quella cosa che proprio non ti va di fare

C’è sempre quel compito spiacevole che dovresti fare e che sei sempre tentato di ignorare o rimandare.

Una volta che lo avrai completato, avrai meno ansia e sarai più in grado di concentrarti sul resto delle tue attività, aumentare la produttività e svolgere il tuo lavoro in modo efficace. Questo è importante per il tuo benessere perché, dopo aver impostato l’orario di lavoro, vorrai essere sicuro di poter completare tutto ciò che devi fare in quel tempo.

Se non riesci, potresti essere tentato di ritagliarti dei momenti extra  per lavorare, mentre invece potresti concentrarti su te stesso o sulla tua famiglia. Qualunque cosa sia questo compito ingrato, fallo subito e tirerai un gran sospiro di sollievo: vedrai che il resto della giornata sembrerà un gioco da ragazzi.

Evita ciò che potrebbe farti perdere tempo

Apri Instagram per cercare qualcosa che effettivamente ti servirebbe per lavoro, poi ti distrai e perdi venti minuti inutilmente. I social hanno un ruolo abbastanza importante tra i piccoli fattori di distrazione e durante l’orario di lavoro decisamente non servono ad aumentare la tua produttività. Non sto dicendo che non puoi scorrere la home di Facebook o guardare un video divertente su YouTube, dico solo che sono cose che non devono prendere il posto delle tue priorità.

Ricorda, più tempo trascorri a lavorare, meno tempo hai a disposizione per fare altro. Tuttavia, in alcuni casi queste distrazioni possono anche essere parte di un momento che ti prendi per te stesso in cui ti rilassi. Non c’è niente di sbagliato nel guardare video o leggere blog che ti interessano, mentre ti rilassi sul divano o nella vasca.

Sii consapevole delle tue necessità

A volte può essere una sfida anche solo capire di cosa hai bisogno. Potresti sentire che ti manca qualcosa, ma incapace di dire esattamente cosa. Capire i tuoi bisogni è importante per decidere come soddisfarli. Ad esempio, un problema potrebbe essere l’isolamento generato dal lavorare da casa: nel momento in cui hai del tempo libero esci con gli amici. Invece se sei impegnatissimo tutto il giorno tra video-call e email, magari potresti aver bisogno di un’attività più tranquilla e solitaria per rilassarti.

Per aiutarti ad individuare le tue esigenze, considera se fanno parte di una di queste 6 categorie:

  • Prendersi cura del proprio corpo, dentro e fuori.
  • Riconoscere ed esprimere le tue emozioni.
  • Conoscere le tue passioni e ispirazioni.
  • Sfidare la tua mente e favorire la creatività.
  • Stare con gli altri e provare un senso di appartenenza.
  • Essere consapevoli dei sensi e del corpo per ridurre la sopraffazione.

Cerca di capire cosa ti fa stare bene

La parola “benessere” spesso evoca immagini di candele accese, fare un bagno caldo e meditare mentre si è seduti a gambe incrociate sul pavimento.

Anche se questo sicuramente funziona per molte persone, non funziona per tutti. Ognuno si prende cura si sé a modo suo per soddisfare i suoi bisogni individuali e unici. Devi capire che cosa ti aiuta a creare un senso di calma e un’atmosfera di positività. 

Essere uno scrittore freelance vuol dire avere il cervello impegnato tutto il giorno, quindi un’attività rilassante potrebbe essere guardare un film su Netflix. oppure fare una passeggiata per schiarire le idee.

Fai qualcosa per te stesso ogni giorno

Prenderti cura di te stesso non deve per forza determinare enormi sprechi di tempo o denaro. Puoi facilmente fare qualcosa per prenderti cura di te ogni giorno, anche se senti di non avere il tempo.

Ad esempio: siediti dritto, fai un respiro profondo attraverso il naso e lascia che l’aria riempia lo stomaco. Poi, espira sempre attraverso il naso, lasciando uscire completamente l’aria. Ripeti altre due o tre volte. Hai appena fatto un esercizio di respirazione, una tecnica calmante e rigenerante e l’hai fatto in pochi minuti.

Questo è un ottimo modo per fare una piccola pausa dal lavoro per calmarti e ritrovare la concentrazione. Anche una passeggiata di venti minuti intorno all’isolato è un ottimo modo per fare esercizio fisico, liberare la mente e rilassarti.

Se gestisci correttamente il tuo tempo e sai cosa ti fa stare bene, vedrai che non sarà un problema inserire piccole attività di questo tipo nella tua giornata.

Crea una “self- care routine”

In effetti, più lo fai, più diventa parte della tua routine. Una routine è, per definizione, la pratica di fare regolarmente le cose. 

Quindi inserire nella tua routine piccole attività che ti fanno stare meglio, ti assicura di prenderti cura di te ogni giorno.

Tutto inizia quando capisci che cosa ti fa stare bene e imposti degli orari che per te funzionano. Anche se non riesci ad inserire un po’ di “self- care” nella tua schedule, potresti stabilire una routine mattutina o serale.

Molte persone, indipendentemente da dove lavorano, tendono a concedersi un po’ di tempo per sé il  venerdì per celebrare la fine della settimana lavorativa: escono per un drink con gli amici, o magari ordinano una pizza da mangiare sul divano guardando Netflix. 

Poiché, come freelance, probabilmente lavori da casa tutto il giorno, potresti trovare nell’uscita del venerdì sera il modo perfetto per rilassarti e resettare il cervello.

In conclusione, nonostante tu abbia la possibilità di lavorare da casa e decidere i tuoi orari, non significa che tu non abbia bisogno di prenderti cura di te stesso come chiunque altro. Quindi, prenditi il tempo per concentrarti su te stesso e prenderti cura delle tue necessità fisiche, emotive e spirituali.

Gli scrittori freelance lavorano duramente e meritano una pausa!